Vela e disabilità: alla Getur si può grazie a nuovi impianti   LIGNANO Si può essere diversamente abili e praticare la Vela? A Lignano certamente sì. Dopo la pausa ferragostana riprende l’attività velVersione stampabile


immagine sinistra
LIGNANO Si può essere diversamente abili e praticare la Vela? A Lignano certamente sì. Dopo la pausa ferragostana riprende l’attività velica sulla riviera lignanese, con una novità riguardante i disabili. Venerdì 26 agosto, alle ore 18, nei pressi dell’arenile del villaggio turistico Getur

sarà infatti inaugurata la gru per il varo e l’alaggio delle imbarcazioni 2.4. Si tratta di scafi riservati alla pratica della vela da parte di atleti diversamente abili. La nuova struttura sarà gestita dal Centro

Velico Alto Adriatico. Per festeggiare l’avvenimento, sabato e domenica si svolgerà una regata alla quale parteciperanno gli atleti italiani già selezionati per le paraolimpiadi di Londra, nonché velisti croati e ungheresi. Gli atleti, appartenenti al Circolo Velico Alto Adriatico di Lignano, sono Marta Zanetti, nella classe Skud, prodiere di Marco Gualandris, che ha concluso i mondiali di Weymouth al quinto posto, e Cristiano D’Agaro. Sabato 27 agosto, alle17.30, sarà poi nuovamente festa sull’arenile di Sabbiadoro, con le premiazioni annuali di una settantina di ragazzi (cadetti e juniores) della scuola di vela dello Yacht Club Lignano che hanno partecipato ai corsi sostenuti dalla East Wind. (r.p.)


Da: MessaggeroVeneto



30/08/2011

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Ottobre  >>
LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Partner

  • Tesseramento Online
Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico