INTERVISTA A MICHELE PITTACOLO \ Ha restaurato la sua Vita diventando CAMPIONEVersione stampabile


immagine sinistra

 

A -6 giorni dai Campionati Mondiali di Ciclismo Paralimpico su Pista abbiamo fatto alcune domande a Michele PITTACOLO, uomo della A.S.D. S.C. FONTANAFREDDA che dall'11 al 13 marzo in quel di Montichiari onorerà la Maglia Azzurra.

Da quali importanti traguardi sei reduce?

L'ultima vittoria è stato il Campionato Italiano su strada il 2 ottobre scorso a Treviso, poi la stagione si è chiusa in anticipo proprio per preparare questi mondiali su pista che sono anticipati rispetto agli anni passati.

 

Quante ore di allenamento hai sulle gambe per questi campionati mondiali su pista di Montichiari?

... tante! Circa 2000 km al mese! ultimamente io in bicicletta e mia moglie davanti a me in macchina o il mio amico Marco con la moto, tutti lavori per velocizzare le gambe.

 

Cosa ti aspetti per quest'ultima uscita Mondiale?

Ho trovato due persone super importanti che mi hanno aiutato mentalmente... il mio problema era non avere fiducia nelle mie potenzialità, il grande amico Rudy e la mia massaggiatrice Albina. Mi auguro di aumentare la mia collezione di medaglie!!

 

 

Sappiamo che sei restauratore di mobili. L'ultimo che hai restaurato cos'era?

Un "battilardo" arrivato da Roma di proprietà del Commissario Tecnico Mario Valentini che per averlo mi ha tormentato una vita e contemporaneamente uno scrittoio dell' '800 per mia moglie Raffaella.

 

Il sogno di Michele Pittacolo?

un sogno si è già avverato: diventare Campione del Mondo, il massimo sarebbe una medaglia olimpica.

 

Chi scrive augura che il sogno si avveri all'uomo tenace e di cuore che è Michele PITTACOLO

 

Foto: Ilfriuli



09/03/2011

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Dicembre  >>
LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Partner

  • Tesseramento Online
Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico