NUOTO – Un successo il collegiale nazionale di nuotato pinnato. Oltre 70 atleti provenienti da tutta ItaliaVersione stampabile


immagine sinistra
COMUNICATO STAMPA

Grande soddisfazione in casa Pinna Sub San Vito che parte per la nuova stagione, non solo agonistica, dopo l'ottima riuscita del collegiale nazionale di nuotato pinnato che si è svolto dal 6 settembre al 10 settembre al Getur di Lignano con oltre 70 atleti provenienti da tutta Italia.

Durante questo periodo si sono alternati momenti di allenamento con il tecnico della Nazionale Renato Tombola a momenti di forte inclusione all'interno della struttura.

Confermata quindi il ruolo di società “faro” a livello nazionale per l’inclusione grazie alla particolare metodologia realizzata. Infatti oltre all’assegnazione per la realizzazione del campionato italiano di nuoto Pinnato Difir che si terrà nella locale piscina comunale il 3 dicembre, l’esperienza del sodalizio sanvitese è stata selezionato dal Coordinamento Scientifico del Centro Studi Erickson come Buona Prassi all’11° edizione del Convegno internazionale “La Qualità dell’inclusione scolastica e sociale” che si terrà nei giorni venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 novembre 2017 presso il Palacongressi di Rimini.

Non mancano i successi sportivi visto che oltre a coronare la ASD Pinna Sub come squadra più forte in regione nel Nuoto Pinnato avrà l’opportunità di partecipare alla finale nazionale del Trofeo Coni (una mini olimpiadi nazionale con tutte le discipline sportive con 4000 presenze di atleti giovanili) con la propria squadra giovanile composta da Giorgia Tesolin, Giada Benvenuto, Christian Manzon e Leonardo Agnolon con l’allenatore Massimiliano Popaiz.

Per il mese di settembre la ASD Pinna Sub organizza delle prove gratuite rispondendo a tutte le esigenze dai più piccoli con lezioni di nuoto, agli adulti, ai ragazzi disabili e con percorsi di ginnastica dolce in acqua. Informazioni nel sito www.pinnasub.it

Non manca certo il clima all’interno del sodalizio infatti intervistando la giovane atleta Sara Bertoli ci racconta:

“Sono già 9 anni che pratico il nuoto pinnato con la Pinna Sub San Vito, e il bello, a parer mio, di questa società e che ti mette al tuo fianco persone disabili e tu ci fai allenamento insieme, ci scherzi e ci ridi. Il collegiale di nuoto pinnato ed esempio è una grande esperienza per nuotatori e non. E’ prima di tutto un esperienza per approfondire il proprio sport, è "salute di livello". Io posso dire di avere avuto la fortuna sin da quando ero piccola, grazie alla mia squadra, di non etichettare queste persone come "diverse" ma di vederli come compagnie speciali. Loro sono una grande risorsa perché ti fanno capire che ci sono diversi modi per affrontare la stessa situazione, il loro mondo è diverso dal nostro, e noi sbagliamo a volte ad allontanarli.

Con la Pinna Sub si può sperimentare anche, oltre le pinne che siamo soliti vedere, anche la monopinna, c'è una pinna unica per nuotare come delfini e sirenette. Da quando ho scoperto questo attrezzo non posso farne a meno: è una magia per me".


Pinna Sub San Vito


Foto di Pinna Sub San Vito

Gruppo



18/09/2017

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Dicembre  >>
LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Partner

  • Tesseramento Online
Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico