PARALIMPIADI – Giuseppe Vella, sconfitto nel secondo incontro del torneo singolo, ora pensa a quello a squadreVersione stampabile


immagine sinistra
Altra bsttuta d'arresto per Giuseppe Vella al torneo singolo del tennistavolo in quel dei Giochi Paralimpici di Rio de Janeiro (7-18 settembre) .Giuseppe non è riuscito a superare l'ucraino, Jiri Suchanek. 3 a 1 il risultato finale.

Parte veloce l'ucraino. 4 a 0. Poi, in progressione. 7-1. Qui c'è la reazione di Giuseppe che mette, in successione, 3 punti, più 3 sul 9-4. L'avversario ha tre set disponibili. Il secondo non lo sbaglia e chiude il primo gioco 11-8.

Problemi di carburazione Giuseppe li ha anche nel secondo parziale (0-6). E a bassi regimi, e punti, lo chiude sul 11-2 a sfavore. Il leone d'origine siciliane parte ruggendo nel terzo periodo, 4-0, arginando le rimonte dell'avversario da 5-1 a 5-3 e da 7-3 a 7-5. Giuseppe, determinato, ha annullato al suo avversario due set-point (10-9 e 11-10), per poi aggiudicarsi, 12-11 il parziale.

Quarto set punto su punto fino al 4-3 per Suchanek, Quest'ultimo poi scatta fino all'8-3. Vella però tiene, guadagna 3 punti e sul 10-7 nulla di più può fare che annullare un match-point.

La mente di Giuseppe deve ora sincronizzarsi con quella di Andrea Borgato. suo compagno nel torneo a squadre che verrà.

 

Lucida, come sempre, la disamina del match e del proseguo dei Giochi che Giuseppe lascia sui social. “Si perde anche la seconda partita, quella decisiva per il passaggio del turno. 3/1 contro il ceco Suchanek. A parte il terzo set, sono stato sempre ad inseguire. Si parte contratto e nervoso, il primo set inizia con uno 0/5 e finisce 11/8 per il mio avversario. Il secondo mi vola letteralmente via, si perde a 2. Ad inizio del terzo set mi dico che non posso finire così, mi scuoto e vado sul 4/0 per me, punto dopo punto il ceco si rifà sotto ma riesco a portare a casa il set 13/11. Nel quarto ancora un passivo pesante in partenza, cerco la reazione ma mi fermo a 8 ed il mio avversario vince meritatamente. Sapevo che per passare il girone avrei dovuto fare l'impresa, ma avevo il n. 5 ed il n. 6 al mondo, in più è difficile tornare ad essere un "giocatore" vero in cinque mesi, specie quando avevi già deciso di non esserlo più... Ho dato tutto quello che ero in grado di dare, oltre non potevo e sono soddisfatto per questo. Ho fatto il massimo con quello che avevo, non cerco alibi o giustificazioni. Da domani si fa da sparring ai/alle compagni/e e si tifa per loro, siamo una squadra e aggiungo anche, una bella squadra, orgoglioso di farne parte. Si aspetterà poi che inizi la gara del team e li ci divertiremo con il mio compagno Andrea Borgato. Notte e ancora grazie a tutti per il supporto dalla Sicilia al Friuli, sino alla Svizzera e dagli amici sparsi per l'Italia, siete per me un vasto e misto abbraccio. Ancora grazie !!!! ”



Foto di Federico Falco

con Giuseppe Vella in azione di gioco



10/09/2016

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Ottobre  >>
LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Partner

  • Tesseramento Online
Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico