TENNISTAVOLO – I due bronzi di Giada al torneo di Egger in Ungneria sul podio nel singolo e a squadreVersione stampabile


immagine sinistra
Si è concluso con una pioggia di medaglie (2 oro-3 argenti–7 bronzi) il primo torneo internazionale paralimpico di Eger in Ungheria e grande è stata la soddisfazione del Direttore tecnico Paralimpico Alessandro Arcigli per la prova dei giovani italiani inseriti nel progetto Tokyo 2020 del quale fa parte anche la giovane pongista pordenonese Giada Rossi.

Perà la notizia più positiva è arrivata il giorno precedente all'inizio del torneo, in cui Giada è stata rivalutata dalla commissione medica internazionale che due anni fa l'assegnarono in classe 3 (da 1 a 5 a crescere in base alle capacità fisiche) portandola in classe 2 dove potrà gareggiare con atlete più a suo livello e tentare di qualificarsi per Rio 2016.

Nel singolo open (classe 1-5) il primo incontro è subito in salita dovendo affrontare la coreana Seo (vice-campione del mondo e numero 3 del ranking mondiale in classe2) disputando una buona garaperdendo comunque 3-0, nel secondo incontro vince agevolmente contro un'atleta ungherese (11-2,11-1,11-4) e vincere i quarti di finale contro la nipponica Chada (11-7,5-11,11-8,11-7), per poi perdere la semifinale contro la forte slovacca Kanova (7-11,4-11,7-11).

Nella gara a squadre in coppia con l'austriaca Koller primo match contro la corazzata coreana il primo incontro lo vince l'austriaca mentre il secondo perde Giada, nel terzo set esaltante vittoria per 3-2 (11-8,11-13,13-11,6-11,11-9) nel quarto le avversarie si portano in parità e nell'ultimo Giada nulla può contro la fortissima Seo (0-3 dopo 2 ore e venti di partita).

Seconda gara contro una formazione mista giapponese-rumena-ungherese, Giada contro Chada (jpn) vince il primo set 12-10, perde il secondo 11-13 e perde di concentrazione soccombendo 7-11 e 5-11 gli altri due, la compagna però riporta la parità' vincendo 3-1 contro la rumena e volando con un rotondo 3-0 nel doppio al vantaggio per 2-1,

La nipponica vince il proprio incontro (3-1) con l'austriaca portando in parità il match,

Quinto set decisivo di Giada contro la rumena Vargatu (classe 4), partenza bruciante di Giada 11-2,

rimonta dell'avversaria 7-11 e 9-11 nel terzo e quarto set, grinta e determinazione nel set decisivo portano la pordenonese a vincere 11-7.

Nulla da fare in semifinale, contro la squadra mista di classe 4 svolacchia-inglese-ungherese,

persa 3-1 vincendo comunque il doppio per 3-0,


Appena rientrata Giada riparte subito per Lignano dove disputerà il torneo internazionale dal 18 al 22 marzo e che prevede la partecipazione di oltre 400 atleti provenienti da tutto il mondo.



17/03/2015

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Ottobre  >>
LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Partner

  • Tesseramento Online
Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico