TENNIS CIECHI – Parte da Sacile col maestro Eduardo Silva ed ora è disciplina nazionaleVersione stampabile


immagine sinistra
Il tennis ciechi al simposio di Milano. Disciplina nata in Friuli Venezia Giulia, a Sacile (Pn), un anno fa da mente e stile del maestro Eduardo Silva in collaborazione con Unione Italiana Ciechi e il Comitato Paralimpico regionale. Muove i primi passi nella palestra dell'Isis Marchesini, riscuotendo consensi di persone non vedenti e ipovedenti di tutta la provincia. E ben presto il "contagio" della racchetta oltrepassa i confini regionali. A Brescia, dove la disciplina è stata presentata a livello nazionale il 14 settembre al Forum 2014 del Professional tennis registry. L'obiettivo è quello di far sì che tutti i ciechi e ipovedenti si inseriscano nella pratica del tennis a scopo integrativo. Sport che alle Olimpiadi del 2020 in Giappone sarà presentato come gioco dimostrativo. Ma, nel frattempo, in questo mese di novembre sarà di scena a Milano.


11/11/2014

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Ottobre  >>
LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Partner

  • Tesseramento Online
Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico