EVENTO Giada Rossi presente a Belive To Be Alive - 3-4-5 Ottobre 2014 RomaVersione stampabile


immagine sinistra
Il presidente del C.I.P. Pancalli ha presentato il mondo sportivo paralimpico a Papa Francesco nell'udienza riservata agli sportivi disabili a testimonianza dell'amore per lo sport e della vita di cui vuole essere messaggero e comunicatore, che crede nei valori dello sport come inclusione della vita e integrazione, lo sport inteso come strumento riabilitatore della società e della cultura tentando di cambiale la cultura della gente anche con un forte messaggio sportivo.

Gli atleti disabili sono rappresentati da tre "agitos" (mi muovo) che rappresentano il corpo, la mente e lo spirito, la forza di chi e' caduto ed e' riuscito a rialzarsi e trova la voglia in se stesso la voglia di riprendersi la vita.

Dalle parole del Santo Padre, non lasciatevi rubare la speranza, prosegue Pancalli, noi la coltiviamo attraverso lo sport, un vincitore e' soltanto un uomo che non smette mai di sognare e noi continuiamo a sognare attraverso lo sport.

Cari atleti, cari amici buon giorno e' stato il saluto di Francesco, lo sport promuove contatti e relazioni con persone di culture e ambienti diversi, lo sport diventa occasione preziosa per favorire la cultura dell'inclusione e respingere la cultura dello scarico, perché la disabilità mediante la pratica sportiva ed il sano agonismo si trasformi in un messaggio d'incoraggiamento impegnando tutte le energie per superare le barriere che incontriamo intorno e dentro a ognuno di noi.

Per uno sport senza barriere, per un mondo senza esclusi, che lo sport sia una palestra dove allenare il rispetto personale e degli altri, una palestra che vi faccia sentire parte attiva della società, sono le parole conclusive di un'emozionante incontro con il romano Pontefice.

In prima fila accompagnata dalla sempre presente famiglia, a rappresentare la provincia di Pordenone , Giada Rossi la giovane pongista del San Giorgio Porcia e della nazionale paraolimpica di tennistavolo era visibilmente emozionata e sorpresa nel ricevere il saluto di Papa Francesco.

Il fine settimana romano si e' poi concluso con la partecipazione di Giada allo stand della Fitet allestito in via Della Conciliazione che per l'occasione e' diventata una palestra a cielo aperto, visto la presenza di tutte le discipline sportive paraolimpiche, gremita di personaggi sportivi e fedeli che poi hanno partecipato all'Angelus che Papa Francesco ha dedicato agli sportivi presenti.

 



09/10/2014

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Dicembre  >>
LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Partner

  • Tesseramento Online
Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico