EVENTO – Mauro Defend a caccia del nuovo record su pista. Inizia la preparazione per l'obiettivo solidaleVersione stampabile


immagine sinistra
Era il 23 maggio 2012. All'alba dei Giochi Paralimpici londinesi mancava qualche mese. Ma era già sfida paralimpica al velodromo Ottavio Bottecchia di Pordenone, dove un uomo lottava contro il tempo. E lo vinceva. Quell'uomo è il sanvitese Mauro Defend, un quieto bancario nei giorni feriali, un lottatore quando sale sui pedali di una bicicletta ed inizia a frantumare chilometri. Come quando, in quel giorno di maggio, in 24 (ventiquattro) ore ne ha frantumati 688,816 alla media di 28,701 km orari, per un totale di 1.722 giri di pista percorsi. Numeri che gli sono valsi il Record (sia assoluto che paralimpico) su pista appunto.

E nel 2014 Mauro ci riprova. Ora sfida due 'fattori': quello tempo e sè stesso. Sì, l'uomo da battere di Mauro Defend sarà Mauro Defend. E, come dice lui, mentre la stagione agonistica dei colleghi sta giungendo a bilancio, la sua, di preparazione, inizia ora. Una preparazione che dovrà portarlo ad essere, entro il mese di maggio, data in qui l'ennesimo tentativo di record avrà gambe, fiato, testa e cuore al top della condizione psico-fisica per centrare l'obiettivo.

Anche stavolta l'impegno sportiva sarà massimo perchè sarà faro del mare solidale in collaborazione dell' A.I.L. Associazione Italiana contro le leucemie linfomi e mieloma a cui dell'iniziativa di Mauro andrà il ricavato.



16/09/2013

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Novembre  >>
LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930

Partner

  • Tesseramento Online
Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico