WHEELCHAIR RUGBY – Raduno dela Nazionale a Fontanafredda, rampa di lancio per gli Europei in BelgioVersione stampabile


immagine sinistra
Cs 01 – Campionati Europei WCR ITALIA

La Nazionale di rugby in carrozzina preparerà a Fontanafredda la storica trasferta per i prossimi campionati europei in Belgio.

Ancora una volta il palazzetto dello sport di Fontanafredda sarà la “casa del rugby in carrozzina” per un importante raduno tecnico atletico dal 2 al 4 agosto.

La nazionale di rugby in carrozzina affronterà a breve un’avventura ritenuta impensabile fino a pochi mesi fa. Dal 10 al 18 agosto parteciperà ad Anversa, in Belgio, ai campionati europei della disciplina paralimpica che nelle ultimi giochi di Londra è stata una tra le più seguite e apprezzate per il grande agonismo e gioco di squadra a tutto campo. In attesa di vedere il rugby “normale” mostrarsi con il “seven” nella più grande vetrina mondiale sportiva in Brasile nel 2016, il rugby in carrozzina, presente in ambito paralimpico già dal 2000, cerca ora il proprio leader europeo per nazioni in quella che è considerata la più importante manifestazione dopo i mondiali e le paralimpiadi.

E’ un grande onore per l’Italia partecipare a tale evento, ma certo, nonostante la ancora scarsa esperienza, non ci andrà da semplice comparsa. La Fispes ha investito molto in quest’ultimo anno, nonostante il budget ristrettissimo, in termini di risorse sia economiche che strutturali ed ha fatto proprio il progetto che vorrebbe portare la rappresentativa italiana ai prossimi giochi paralimpici di Rio 2016. Il percorso è molto difficile in quanto è necessario rientrare in un ranking mondiale di nazioni molto ristretto, ma le recenti buone prestazioni fanno sicuramente ben sperare. Dopo l’ottimo risultato dello scorso febbraio a Dublino, dove la superlativa vittoria sull’Irlanda ha attribuito ufficialmente un ranking europeo di 13° posto e 23° al mondo, ed i vari test match contro nazioni europee quali Austria, Francia e Ungheria nel recente Rugby Festival di Fontanafredda (Pn), il Team Italia parte ora per questa esperienza che può segnare un altro passo importante in direzione del progetto paralimpico.

L’Italia è inserita in un girone di ferro assieme a Svezia, Francia, Polonia, Danimarca e Svizzera, tutte nazioni di grande tradizione ed esperienza. L’obbiettivo massimo dei responsabili tecnici Renè Schwarz, head coach, e di franco Tessari, suo assistente, è quello di riuscire ad ottenere una vittoria nel turno di qualificazione oppure negli incontri che vanno ad attribuire la classifica finale, consentendo così di acquisire punti validi per la scalata di ulteriori posti in classifica mondiale.

 

Claudio Da Ponte
Team Manager – Relazioni Esterne
Wheelchair Rugby Italia


Si ricorda che ATAP (Azienda Trasporti Automobilistici Provinciali) Pordenone e BANCA FRIULADRIA, main sponsor Comitato Italiano Paralimpico, C.R. Friuli Venezia Giulia, sponsorizzano il progetto "RIO 2016" che ha per obbiettivo la qualificazione della Nazionale di Rugby in Carrozzina alle paralimpiadi in Brasile nel 2016. .

 

 

Il Comitato Regionale scrivente ricorda che ATAP (Azienda Trasporti Automobilistici Provinciali) Pordenone e BANCA FRIULADRIA, main sponsor Comitato Italiano Paralimpico, C.R. Friuli Venezia Giulia, sponsorizzano il progetto "RIO 2016" che ha per obbiettivo la qualificazione della Nazionale di Rugby in Carrozzina alle paralimpiadi in Brasile nel 2016. .



01/08/2013

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Novembre  >>
LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930

Partner

  • Tesseramento Online
Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico