BANDO\ Gara Nazionale “Lo sport per tutti a scuola” – Progetti di avviamento allo sport per studenti con disabilitàVersione stampabile


immagine sinistra
II Bando di Gara Nazionale “Lo sport per tutti a scuola” – Progetti di avviamento allo sport per studenti con disabilità delle scuole secondarie di I e II grado - a.s. 2012/2013 (Prot. CIP-MIUR 14 maggio 2009)

Visto il successo ed i risultati delle tre precedenti edizioni ottenuti sull’intero territorio nazionale con detta iniziativa, il Comitato Italiano Paralimpico, per mezzo della Commissione Nazionale Scuola e attraverso uno specifico Bando di Gara Nazionale, intende mettere nuovamente a disposizione, per l’anno scolastico 2012/2013, risorse economiche per la realizzazione di progetti scolastici territoriali.

L’entità della somma da riservare all’iniziativa ed il numero di progetti che saranno finanziati sarà noto solo dopo la verifica delle risorse economiche che sarà possibile destinare e, quindi, solo dopo l’approvazione del Bilancio di Previsione 2013 previsto per la fine dell’anno solare in corso.

Un’apposita comunicazione sarà inviata ai partecipanti non appena sarà deliberata l’entità delle risorse da riservare per il Bando di Gara Nazionale “Lo sport per tutti a scuola” a.s. 2012/2013.

Il Bando è finalizzato al sostegno di progetti mirati al pieno coinvolgimento degli studenti con disabilità, frequentanti la scuola secondaria di primo e secondo grado nell’attività motoria e sportiva. Esso mira, pertanto, ad incentivare ed implementare, nella scuola, la realizzazione di azioni significative destinate ad alunni disabili, che consentano di ampliare le opportunità di apprendere attraverso il corpo, di sviluppare globalmente la personalità sul piano psico-motorio, di avvicinarsi alla pratica sportiva e di competere.

Possono partecipare al bando gli Istituti Scolastici del I e II ciclo (scuole medie e superiori). Tale partecipazione è subordinata ad un accordo di collaborazione, per la realizzazione del progetto, che gli istituti scolastici dovranno stipulare con una o più società sportive affiliate alle entità sportive riconosciute dal CIP (si allega l’elenco delle entità riconosciute dal CIP – All.4).

Le società sportive suddette non dovranno essere coinvolte in altre forme di finanziamento per l’attività promozionale da parte del Cip (es. CASP, progetti finanziati dalla Fondazione Paralimpica, ecc.).

I soggetti di cui sopra che intendono presentare un progetto, dovranno inoltrare apposita domanda di partecipazione al bando attraverso i Comitati Regionali competenti per territorio (All. 1) mediante la scheda di sintesi progettuale (All. 2) alla quale va allegato anche il progetto completo e il piano finanziario (All. 3).

Il progetto, nella sua elaborazione integrale, dovrà indicare in modo chiaro quali sono le finalità ed obiettivi, le varie fasi di attuazione, le procedure che si intendono seguire, la metodologia di lavoro e le risorse umane che verranno utilizzate con l’ indicazione dei titoli professionali, nonché le forme di monitoraggio e valutazione del progetto stesso.

Le Società Sportive che collaboreranno alla realizzazione del progetto con l’Istituto Scolastico dovranno gestire l’eventuale finanziamento erogato dal CIP provvedendo al pagamento degli operatori e/o di altre spese concordate con il Responsabile Scolastico del Progetto.

Dovranno inoltre fornire consulenza tecnica, organizzare un incontro iniziale formativo/informativo sull’attività paralimpica rivolto agli alunni della scuola, genitori ed insegnanti, in collaborazione con i rappresentanti territoriali del CIP, e, programmare, oltre alla partecipazione ai Giochi Sportivi Studenteschi, un evento sportivo con tutti gli alunni della scuola.

In caso di presenza di più scuole al progetto la domanda di partecipazione deve essere sottoscritta dal Dirigente Scolastico della scuola individuata quale capofila progettuale (rete scolastica).

Nel caso in cui più società sportive vengano indicate per collaborare alla realizzazione del progetto, l’istituto scolastico dovrà segnalare quella individuata per la gestione amministrativa del finanziamento e come principale sostenitrice dell’iniziativa

I Presidenti dei Comitati Regionali proponenti dovranno inoltrare tutti i progetti ricevuti al CIP nazionale, previa espressione del proprio parere positivo o negativo (in quest’ultimo caso giustificandone con una nota il motivo), garantendone così l’effettiva rispondenza ai requisiti previsti dal Bando nonché la qualità, il buon andamento, e l’ effettiva possibilità di realizzazione nei tempi e nei modi previsti.

Si specifica che il contributo finanziario che il CIP assegnerà a sostegno dei progetti ritenuti meritevoli sarà erogato al competente Comitato Regionale del CIP, che provvederà poi a girarlo all’Istituto Scolastico per la realizzazione del progetto.

 

Criteri di accesso

Verranno valutati esclusivamente quei progetti i cui contenuti rispondano ai seguenti requisiti minimi:

  1. Coinvolgimento al progetto di un minimo di 8 alunni disabili.

  2. Programma di attività che preveda lo svolgimento di un corso annuale di minimo 30 ore di avviamento ad uno o più sport paralimpici ovvero praticati all’interno delle Federazioni Sportive Paralimpiche e/o Discipline Sportive Paralimpiche (vedi all.4).

  3. Attivazione del Centro Sportivo Scolastico

  4. Gestione del progetto da parte di personale qualificato in possesso di diploma ISEF/laurea in Scienze Motorie, Insegnanti di sostegno laureati in Scienze Motorie, e/o tecnici CIP o di una Federazione Sportiva (minimo 2 persone).

  5. Indicazione di una Società Sportiva affiliata ad un’entità sportiva riconosciuta dal CIP con la quale realizzare il progetto.


Presentazione dei progetti: modalità e termini

Tutti i progetti, con i relativi allegati, dovranno essere presentati a mano o inviati con raccomandata A/R (farà fede la data di invio) entro e non oltre il giorno 19 novembre 2012 al Comitato Regionale CIP competente per territorio, che provvederà ad inviarli tutti al CIP Nazionale – Ufficio Promozione e Scuola entro il 29 novembre 2012 corredato del proprio parere positivo o negativo (in quest’ultimo caso giustificandone con una nota il motivo).

Contestualmente, ed entro il 19 novembre 2012, il soggetto proponente, oltre all’invio cartaceo di cui sopra al Comitato Regionale, dovrà inviare anche una Comunicazione di partecipazione Bando al CIP Nazionale (Allegato 5) all’ indirizzo di posta elettronica scuola@comitatoparalimpico.it corrispondente all’Ufficio Promozione e Scuola – 06 3685 6201/6347 dove è comunque possibile richiedere informazioni e/o chiarimenti.

Saranno esclusi i progetti non rispondenti ai requisiti indicati nel presente bando e presentati con modalità e tempi diversi da quelli previsti.

I progetti ammessi saranno valutati dalla Commissione Nazionale Scuola che, verificata l’ammissibilità degli stessi, compilerà una graduatoria ed a ciascun progetto ammesso al finanziamento verrà assegnato un contributo che sarà determinato in seguito.


Criteri di valutazione dei progetti

Oltre ai requisiti minimi di cui sopra, il CIP, nella valutazione dei progetti, terrà conto della presenza dei seguenti indicatori progettuali:

  • Attivazione di laboratori di attività sportive integrate;

  • Alta partecipazione di studenti disabili;

  • Partecipazione ad iniziative sportive organizzate da entità sportive riconosciute dal CIP e dal CONI;

  • Caratteristiche di integrazione e di inclusione;

  • Rapporti con il territorio (creazione di reti territoriali con enti locali, altre scuole, altre associazioni, ASL, partecipazione ai piani di zona…);

  • Congruità ed equilibrio tra le finalità e le attività indicate nel progetto;

  • Divulgazione dei risultati e procedure di monitoraggio e valutazione esiti del progetto;

 

Nel caso in cui il progetto risulti assegnatario del contributo da parte del CIP, quest’ultimo provvederà ad erogare subito al Comitato Regionale CIP, quale anticipo, il 30% del contributo previsto.

L’Istituto Scolastico ammesso al finanziamento dovrà presentare domanda di convenzionamento gratuito al CIP entro 10 gg. dal ricevimento della lettera di attribuzione del contributo.

Le modalità di richiesta di convenzionamento al CIP possono essere consultate sul sito internet www.comitatoparalimpico.it – sezione Promozione e Scuola.

Al termine del progetto, comunque entro e non oltre il 10 luglio 2013, l’assegnatario del contributo, dovrà far pervenire, per il tramite del Comitato Regionale competente per territorio, gli esiti del monitoraggio (la cui scheda di rilevazione potrà essere scaricata dal sito web del CIP), la relazione finale ed il rendiconto economico.


Solo dopo il ricevimento della suddetta documentazione, la verifica e la dichiarazione da parte del Comitato Regionale che gli obiettivi raggiunti sono rispondenti a quelli prefissati in sede di programmazione, il CIP provvederà ad erogare, sempre tramite il Comitato Regionale di riferimento, il restante 70% della somma dovuta.


Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficio Promozione e Scuola del CIP ai numeri 06.3685-6201/6347/6100.


Il Segretario Generale

M. Giunio De Sanctis



31/10/2012

Allegato 1: Domanda di partecipazione - Pulsante DOWNLOAD

Allegato 5: Comunicazione Presentazione Progetto al CIP Nazionale - Pulsante DOWNLOAD

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Ottobre  >>
LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Partner

  • Tesseramento Online
Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico