CERIMONIA\ Medagliati Paralimpici e Olimpici al Quirinale dal Presidente Napolitano. Fra loro i friulani PAMELA PEZZUTTO, MICHELE PITTACOLO, DANIELE MOLMENTIVersione stampabile


immagine sinistra
Mercoledì 19 settembre 2012, presso il Salone dei Corazzieri del Quirinale, in Roma, il Capo dello Stato GIORGIO NAPOLITANO ha ricevuto gli atleti Paralimpici e Olimpici che hanno messo al collo peso e felicità di una MEDAGLIA agli ultimi Giochi Estivi Paralimpici ed Olimpici a Londra .

"E' stata un'Olimpiade ricca di successi e soddisfazioni per le prove degli atleti olimpici e paralimpici, grazie a tutto quello che ha fatto la Delegazione con la propria energia e passione", Queste le parole del Presidente riservate al pubblico in sala. Riconsegna della Bandiera Italiana avvenuta per mano e sorrisi dell'alfiere Paralimpico OSCAR DE PELLEGRIN e dell'alfiere Olimpica VALENTINA VEZZALI. "Quante vittorie, anche nelle Paralimpiadi - ha continuato il Presidente-, splendide vittorie accompagnate da belle storie personali. Da loro abbiamo ricevuto grandi lezioni di vita e morale e questo l'ha capito tutta l'Italia. Grazie a voi, incontrandovi mi sono un po' ringiovanito e questo è stato un dono non da poco".

Queste le parole di presidente del CONI GIOVANNI PETRUCCI "La prima parola che mi viene in mente e mi sorge spontanea ogni volta che mi trovo al suo cospetto, è grazie, una parola cui si associa oggi tutto il Comitato Olimpico e Paralimpico. Devo dire con orgoglio che oggi il mondo dello sport ha superato le barriere, questi atleti dimostrano che con il sacrificio, la passione e la rinuncia si possono ottenere grandi risultati. Abbiamo fatto, come lei ci ha chiesto, il gioco di squadra, una squadra straordinaria. I nostri atleti sono i migliori ambasciatori del mondo e le faccio questa proposta, signor Presidente: in futuro, quando ci saranno delegazioni italiane che si recano all'estero, noi possiamo portare i nostri atleti come ambasciatori del made in Italy nel mondo".

La palla passa poi a LUCA PANCALLI, Presidente del Cip "Non voglio nascondere l'emozione mia personale e di tutta la mia grande famiglia paralimpica, ma non voglio neanche nascondere l'orgoglio di portarle questa straordinaria squadra di atleti paralimpici che si è fatta onore conquistando ben 28 medaglie, un oro più del Presidente Petrucci. Atleti che hanno saputo interpretare il loro essere sportivi a tutti gli effetti, hanno ottenuto quello che si prefiggevano, recitare sul più grande palcoscenico su cui un atleta sogna di recitare, merito delle Federazioni Paralimpiche, dei Tecnici, degli atleti e delle loro famiglie. Sebastian Coe ha detto che d'ora in poi nulla sarà più come prima, che il mondo guarderà con occhi diversi al mondo della disabilità, io non sono così ottimista, troppi anni di esperienza per non sapere che quando si spengono i riflettori e passa l'onda emotiva rischiamo di ritrovarci con i soliti mille problemi, ma una certezza ce l'ho: l'esempio che ha dato il nostro Paese attraverso tanti giornalisti della carta stampata che hanno rotto uno schema, ed i tanti italiani che si sono appassionati a questi straordinari atleti, alle loro storie".

 

E fra i nostri atleti Paralimcipi made in Friuli Venezia Giulia c'erano PAMELA PEZZUTTO, MEDAGLIA D'ARGENTO nel TENNISTAVOLO - 02 Settembre 2012 – Singolo Classe 1/2, MICHELE PITTACOLO, MEDAGLIA DI BRONZO nel CICLISMO – 6 Settembre 2012 – Strada individuale C 4-5 – 1.55.51. Fra gli Olimpici la MEDAGLIA D'ORO, canoa-kajak DANIELE MOLMENTI.

 

In foto: PAMELA PEZZUTTO, MICHELE PITTACOLO con GIORGIO NAPOLITANO




20/09/2012

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Dicembre  >>
LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Partner

  • Tesseramento Online
Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico