RECORD\ MAURO DEFEND, PARACICLISTA, ╚ RECORDMAN SIA ASSOLUTO, SIA PARALIMPICO 24 ORE SU PISTA.Versione stampabile


immagine sinistra
Record (sia assoluto che paralimpico) su pista raggiunto.

 

Km percorsi 688,816 alla media di 28,701 km orari, 1.722 giri percorsi

Questo è stato scalfito nella storia sportiva del ciclista paralimpico. MAURO DEFEND.

L'epilogo di un tenace sanvitese, Mauro, quarantatrè anni, che ha regalato speranza e luce di vita ad “Alice”, nome di fantasia, ma sofferenza autentica di una bambina sconquassata da un fulmine chiamato leucemia abbattutosi su quel fragile corpo bisognoso di terapie costose. I muscoli di Mauro hanno iniziato a distribuire energia alle 21.39 di martedì 22 maggio 2012 e hanno smesso esattamente 24 ore dopo. Al velodromo O. Bottecchia di Pordenone. La nottata è scivolata via, con a tratti una pioggia leggera. Poco male per DEFEND abituato a prove ben più dure. La vita gli fece lo sgambetto quando subì un grave infortunio sulle due ruote, in allenamento, portacolori, ora della Società Ciclistica Fontanafredda che, all'epoca dilettante, tesserato con il Pedale Sanvitese gli fece dare un brusco game over alla carriera. Ma chi di tubolare perisce, di tubolari ferisce. Ferite che alimentano sangue, vita. E di vita il sanvitese non è mai sazio, divenendo da prima direttore di corsa internazionale e, quando il ciclismo ha aperto al paralimpico, ci si è buttato a capofitto ed oggi è uno dei maggiori esponenti di quello provinciale in senno al S.C. Fontanafredda. Fresco è di nomina come componente della commissione regionale paraciclismo della Federazione Ciclistica Italiana. Anche a queste cose DEFEND avrà pensato quando ha salutato la metà mattinata con 346 km percorsi alle media di 28,795. Neppure i crampi all'ora del the gli hanno permesso di non inzuppaare il cuore oltre l'ostacolo che si chiama solidarietà. Poco prima delle 18.00 il contachilometri segnava 500 Fino ad arrivare al gran finale abbracciato da una temperatura gradevole cui hanno pensato le bottiglie di buon vino a raffreddare sotto la voce festeggiamenti.

Per quest'impresa c'è da ringraziare A.I.L. (Associazione Italiana contro le Leucemie) di Pordenone il gruppo Alpini Casarsa-S, Giovanni, la Società Ciclistica Fontanafredda ed il Pedale Sanvitese, il Comitato Italiano Paralimpico, la Federciclismo, la Federazione Italiana Cronometristi con il patrocinio delle amministrazioni comunali di San Vito al Tagliamento e di Pordenone, la Provincia di Pordenone, la Regione Friuli Venezia Giulia e la sponsorizzazione di Baviera Elettrodomestici, Grimel e Froggy Line

Ma c'è anche un prologo che ha visto DEFEND in prima linea per sponsorizzare l'iniziativa benefica “IO CORRO PER ALICE”, fatto di partecipazioni a gare ciclistiche del territorio regionale e del Veneto.

Inoltre, vi è stata un'asta benefica su E-BAY con la maglia ufficiale di "Io corro per Alice" e quella del Campione del Mondo Paralimpici su Strada Michele Pittacolo della durata di giorni venti, terminata il 20 maggio 2012. e le maglie sono state consegnate prima della partenza di martedi 22 maggio al velodromo Ottavio Bottecchia di Pordenone.

Presenti Autorità sportive Consigliere Nazionale Gerardo Ciriani, Presidente regionale FCI Bruno Battistella, Presidente Provinciale FCI Eliana Bastianel, CIP FVG Marinella Ambrosio, Delegato Regionale FISPES Giovanni De Piero, Presidente S.C. Fontanafredda Gilberto Pittarella e tutto il suo magico staff, medici sportivi, SOGIT, Sindaco di Pordenone Claudio Pedrotti, Sindaco di San Vito al T. Antonio Di Bisceglie , Vice sindaco e assessore sport di Pasiano Gabriele Marcuzzo



24/05/2012

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Dicembre  >>
LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Partner

  • Tesseramento Online
Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico